il successo del fallimento

Quando chiedi ai miei figli che lavoro fa papà, loro ti rispondono “fa felici i bambini”.

Ma non è sempre stato questo il mio lavoro e mai avrei pensato nella vita che lo sarebbe diventato.

 

Da bambino sognavo di fare l’inventore perché volevo inventare delle soluzioni che potessero migliorare la mia vita e quella delle persone a cui volevo bene.

Crescendo ho capito che il mestiere più vicino all’inventore era l’imprenditore,

 

Per questo ho creato una società insieme al mio amico Alessandro Bava per rispondere al bisogno più importante che avevamo individuato. Il tempo. Il tempo non si può ne creare ne fermare, e tutti ne vorremmo di più. E noi volevamo che le persone potessero avere più tempo per fare ciò che amano. E quindi l’unico modo era non far perdere tempo in cose inutili, come fare coda alla cassa per pagare.

La nostra azienda, Sinba, ti permetteva di pagare nei negozi senza fare coda alla cassa, in modo che le persone potessero avere più tempo per fare ciò che amano.

 

Pensavamo che ce l’avremmo fatta ad aiutare le persone e a garantire alle nostre famiglie una vita agiata, purtroppo invece non siamo riusciti a trasformare in realtà il nostro sogno e l’azienda è fallita.

È stato un bruttissimo colpo, ho pensato di aver tradito le aspettative di tutti, di non essere riuscito a mantenere la promessa di aiutare le persone e di restituirgli il tempo per fare ciò che amavano, di aver tradito me stesso, non raggiungendo il mio desiderio di bambino. 

Mi sentivo un fallito. Non sapevo più cosa fare e soprattutto non sapevo più cosa sapevo fare.

 

Ho sentito l’esigenza di raccontare ai miei figli cosa fosse successo e siccome ogni sera io e mia moglie leggevamo loro una fiaba, ho pensato che quello potesse essere il linguaggio migliore per raccontarglielo. Anzi, la video fiaba siccome i miei figli sono nativi digitali.

Scrivere questa fiaba mi è servito per capire che era fallita l’azienda di papà ma non papà e che quindi i miei figli potevano continuare a considerarmi un loro punto di riferimento fondamentale per la loro crescita personale.

 

Oltre ad aver raggiunto il suo scopo con i miei figli, che hanno visto un padre immergersi nel loro mondo per raccontargli una cosa che gli stava a cuore, la video fiaba “Lo scrigno magico di Desi e Gioi” ha avuto un grande successo tra le persone diventando virale e finendo su tutti i giornali, le radio e la TV.

Il mio più grande fallimento era diventato il mio più grande successo, e finalmente ero riuscito ad essere utile alle persone. 

 

Da quel giorno ho trovato la mia vera strada, pubblicare video fiabe e lavorare nelle scuole con i ragazzi per aiutarli a conoscere e gestire il cambiamento ed essere felici.